“Giuda contro Giuda, il traditore e il suo doppio”

 

Nell’affresco del Cenacolo di San Crispolto a Bettona appaiono raffigurate due misteriose figure di discepolo, entrambe caratterizzate dai tratti che la tradizione attribuisce a Giuda: una a sinistra si lava le mani (come Pilato?), l’altra a destra dialoga con un demone nudo.
Una preziosa opportunità di riflessione artistica e teologica su Giuda Iscariota.

Sono invitati ad intervenire:
– Micaela Soranzo (architetto – studiosa di architettura e arte per la liturgia)
– Guerrino Lovato (scultore ed iconologo – “Mondonovo Maschere”)
– Giulio Michelini ofm (docente di Introduzione ed Esegesi del Nuovo Testamento e preside – Istituto Teologico di Assisi)
– Pawel Andrzej Gayewski (pastore e docente di Teologia delle religioni – Facoltà valdese di teologia)

Si ringrazia il fotografo Alessandro Bertani per le foto HD dell’affresco.